Osteopatia a Torino: la cura del corpo nella sua globalità

Già alla metà del 1800 negli Stati Uniti si incominciò a parlare di fisioterapia, quando un signore di mezz’età si interessò alla cura dei suoi pazienti attraverso metodi innovativi che la medicina convenzionale non conosceva. Una serie di trattamenti e manipolazioni che avevano quale scopo cercare di far stare bene coloro che presentavano talune problematiche legate a una scorretta postura del corpo, dolori vari sparsi lungo la schiena o in altre regioni corporali e ripristinare un buon rapporto mente-fisico in modo che i pazienti potessero stare meglio nella loro globalità. Sì, perché l’osteopatia a Torino mira alla guarigione completa dell’individuo, quindi consentendo a tutti di stare meglio, ricominciando a vivere serenamente, in armonia sia con la psiche sia con il corpo: in fondo, si sa, tutto parte dalla testa, e se non si sta bene psicologicamente è altamente possibile che ciò si rifletta in una scorretta postura, in movimenti non idonei e, quindi, a mal di schiena o dolori muscolari e articolari diffusi.

L’osteopatia è una medicina non convenzionale che, in Europa, vide la sua prima diffusione a partire dal 1911 e non occorre, per praticare codesta professione, essere laureati in Medicina, bensì è indispensabile seguire un corso specifico, al fine di apprendere le basi della disciplina e imparare come mettere in atto i principi appresi nella pratica. Gli osteopati a Torino sono numerosi ed è possibile rivolgersi a coloro che sono più prossimi alla propria abitazione, quelli consigliati dagli amici, oppure scegliere in base alle proprie esigenze. Ci sono alcuni professionisti specializzati maggiormente nell’applicazione di talune discipline orientali, altri che riprendono filosofie buddiste e molto altro ancora.

L’osteopatia a Torino viene praticata, come detto, in molti studi della città, e le tecniche utilizzate possono essere varie: questo perché ogni professionista ha seguito dei corsi specifici e, in base alle richieste del mercato e ai propri interessi personali, hanno conseguito una specializzazione in una specifica branca piuttosto che in un’altra. I massaggi, che sono alla base dell’osteopatia a Torino, vengono eseguiti su appositi lettini, e il compito del paziente è unicamente di rilassarsi e di mettere il suo corpo, e i suoi dolori, nelle mani dell’osteopata, in quale effettuerà una serie di manovre e movimenti che consentiranno alle tensioni di sciogliersi e all’equilibrio psico-fisico di ripristinarsi, in un’ottica olistica di benessere complessivo.

La seduta di osteopatia a Torino non dura molto: dai 30 ai 60 minuti, e sono necessari almeno 4-5 trattamenti prima di poter vedere risultati realmente apprezzabili e duraturi nel tempo, anche se già dopo la prima o seconda seduta si inizieranno a avvertire i primi miglioramenti. Il costo delle sedute può variare molto a seconda dello studio a cui ci si rivolge, quindi il consiglio è di scegliere sempre studi seri con osteopati professionisti che si occuperanno di visitare il paziente, analizzare quali sono le problematiche che lo affliggono e stabilire la terapia migliore, con la tecnica più consona per risolvere i suoi fastidi, con l’obiettivo di farlo stare bene e senza lucrare in alcun modo sui trattamenti.

 

Potrebbero interessarti anche...