Archivio tag: gravidanza

Esami prenatali e gravidanza

Se ti fidi del tuo medico, potrai rilassarti e goderti la gravidanza. Le cure prenatali rivestono un’importanza fondamentale per il tuo relax e benessere durante la gravidanza. Queste normalmente includono visite, esami ed eventuali indicazioni mediche che andremo a vedere nel dettaglio.

– Le normali cure prenatali

Nella maggior parte dei casi, andrai dal medico ogni 4 settimane per i primi 7 mesi, poi ogni 2 settimane fino all’ultimo mese, quindi una volta a settimana. Potrebbero essere previste delle visite più frequenti, se necessario. Durante ogni visita, verranno misurati il tuo peso e la tua pressione arteriosa per dare valide informazioni al tuo medico su come sta procedendo la gravidanza.

La tua prima visita prenatale

La tua prima visita prenatale dal medico potrebbe essere una delle più lunghe. Ti farà delle domande, prescriverà degli esami di laboratorio e ti farà una visita completa.

Per un’anamnesi accurata, il medico ti chiederà notizie su cicli mestruali, re­centi metodi contraccettivi, precedenti gravidanze e altri dettagli. Parlagli di eventuali aborti, spontanei e non, informalo su ricoveri o interventi chirurgici. Parla al tuo medico di eventuali farmaci che stai prendendo o di quelli ai quali sei allergica.
L’anamnesi della tua famiglia potrebbe essere importante, come nel caso del diabete o di altre malattie croniche; informa il tuo medico di even­tuali problemi medici cronici. Se hai delle cartelle mediche, portale con te. Durante la tua prima visita, probabilmente farai un esame pelvico, che aiuterà il medico ad accertare che il tuo utero sia delle giuste proporzioni per la fase della gravidanza in cui ti trovi attualmente. Solo in casi particolari (che non sono il ricorso all’inseminazione artificiale medica) vengono prescritti esami particolari o maggiormente invasivi, potrebbe essere l’esame villocentesi o l’amniocentesi. Viene effettuato un Pap test se non ne hai fatto uno nell’ultimo anno, e potrebbero essere necessari altri esami.

Andare alle visite in compagnia

Se vuoi farti accompagnare dal partner alle visite prenatali, va benissimo: que­ste visite possono aiutarlo a capire cosa sta accadendo e farlo sentire partecipe della gravidanza. Inoltre, è molto opportuno che conosca il ginecologo prima dell’inizio del travaglio.

Puoi farti accompagnare anche da tua madre o dalla suocera. Se invece deside­ri la presenza di altri, parlane prima con il medico.

Molti studi medici non fanno difficoltà se la donna si presenta alla visita ac­compagnata dai figli, ma alcuni sì. Parlare con il medico di un problema potreb­be essere difficile se nel frattempo devi occuparti di un bambino piccolo. Se porti con te i tuoi figli, osserva le seguenti regole.

– Chiedi in anticipo quali sono le regole dello studio in merito.

– Porta alla visita un solo bambino.

– Non portare con te tuo figlio alla prima visita, nel corso della quale verrai probabilmente sottoposta a un esame pelvico.

– Se vuoi che tuo figlio senta il battito cardiaco del fratellino, aspetta a portar­lo fino a quando esso non sarà udibile.

– Porta con te qualcosa per intrattenere il piccolo, nel caso di una lunga attesa. Non tutti gli studi mettono a disposizione giocattoli o libri per bambini.